Browsing Category

Uncategorized

bambini, famiglia, family blog, fotografia bambini, il mondo dei bambini, lifestyle blog, Uncategorized, vacanze bambini, viaggi bambini

Torre Guaceto con bambini …. un’oasi naturale da scoprire

luglio 13, 2017
in viaggio con i bambini torre guaceto

E’ un anno che pensiamo al giorno che saremmo tornati a Torre Guaceto, per giungere fino alla torre e tuffarci nell’acqua cristallina che abbiamo salutato lo scorso Luglio. Nell’estate 2016 non siamo riusciti a finire l’intero percorso, perchè siamo partiti senza sapere la distanza, e soprattutto senza ciabatte dato che  pensavamo fosse tutta costa di mare.

in viaggio con i bambini torre guaceto

Ma quest’anno, con ciabatte e poco peso con noi, e con tanta voglia dei bambini di arrivare al traguardo ci siamo fatti svariati km (i bambini veramente bravissimi) con pause per fare il bagno e ridare la crema perchè nonostante è stata una giornata piacevolmente ventilata (ma si sa che il Salento è così), il sole picchiava forte. Continue Reading…

Uncategorized

Wedding… tra peonie, e particolari da sogno

giugno 30, 2017
wedding photography

Ogni anno arriva Maggio, ed inizio ad assaporare qualche matrimonio tramite il lavoro di maritino… e a ruota arriva Giugno, in cui seguo ogni suo matrimonio ammirandone i particolari che adoro.

Sarà che il bianco è il mio colore preferito, ma mi perdo ore a guardare scatti di bouquet, di peonie, di calici, candele, vestiti, e tutto quello che il matrimonio comporta. Le mode cambiano e questo è l’anno del boho e natura, dell’aria aperta, dei colori tenui e location da sogno. A volte maritino si reca in posti in cui mi sale la gelosia 🙂 perchè pure io vorrei essere li ad ammirare tanta cura e bellezza. E’ il momento delle tavolate in legno dentro a un bosco, delle mille lucine appese, dei fiori color pastello, delle damigelle, delle partecipazioni con calligrafia.

Continue Reading…

bambini, famiglia, family blog, feste compleanno bambini, il mondo dei bambini, lifestyle blog, mamma famiglia, Uncategorized, weekend bambini

Ranch Piccola Horse… e in 2 minuti dalla città torni bambino

maggio 6, 2017
ranch piccola horse cavalli reggio emilia

Non potevo chiedere di iniziare meglio di così il nostro week end.

Ieri pomeriggio, recuperati i bambini a scuola, siamo stati in visita assieme a un gruppo di amiche e relativi bimbi, alla Scuderia del Sesto Miglio e  Ranch Piccola Horse .

2017-05-06_0006

2017-05-06_0007

Ero partita con grandi aspettative perchè già seguivo da qualche tempo la loro pagina fbk, ma il ranch e le persone che lo animano mi hanno stupita così positivamente, da lasciarmi un ricordo speciale di questa giornata all’insegna della natura.

A pochissimi minuti dalla città, ci hanno accolto con un clima che si è manifestato da subito famigliare Luigi e Giusy (assieme ai loro bambini) e le ragazze che curano e seguono la parte dei corsi di equitazione.

Ci hanno fatto visitare il loro Ranch in estrema libertà, mostrandoci tutti i loro animali a cui i bambini hanno fatto una grande festa. Siamo passati dai conigli, alle caprette, alle galline e papere, agli asinelli e ai cavalli, ai pony e al lama.

I bambini hanno potuto toccare gli animali, scoprirne alcune caratteristiche ed il loro comportamento, hanno persino dato loro da mangiare.

piccola ranch cavalli reggio emilia

Inoltre i proprietari, essendo loro stessi genitori e capendo le esigenze  delle famiglie e dei bambini ci hanno fatto utilizzare non solo tutto il loro parco con l’area giochi, ma anche la zona ristoro esterna dove i bambini hanno fatto una pausa merenda ( e le mamme una pausa chiacchiere e caffè).

Al ranch vengono gestite infinite attività: prima di tutto i corsi di equitazione con un approccio alla conoscenza del cavallo, alla cura verso l’animale e alla sella, molto diverso rispetto a quello riscontrato in alte scuole di equitazione.

Inoltre il loro meraviglioso spazio, viene utilizzato per organizzare passeggiate a cavallo, feste di compleanno e private, campi estivi e a volte anche feste organizzate direttamente da loro per far conoscere ai bambini la vita della campagna e del mondo animale.

piccola ranch cavalli reggio emilia

E’ stata un’accoglienza inaspettata, che i bambini non volevano più lasciare e noi mamme pure. Sicuramente un posto in cui tornare e trascorrere tanto tempo all’aria aperta.

piccola ranch cavalli reggio emilia 2017-05-06_0001 2017-05-06_0003

 

 

bambini, family blog, il mondo dei bambini, Uncategorized

I super poteri sono con noi…

aprile 26, 2017
dentista bambini
Sarà !!! ma una cosa che proprio non mi piace fare (come a molti del resto, penso) è andare dal dentista… e quando è giunta l’ora del primo controllo per i miei bambini, ho desiderato un ambiente in cui vivessero serenamente il momento della pulizia, del controllo e di quello che crescendo li aspetterà.
Ho iniziato a cercare come una matta un ambiente come quello che mi immaginavo io ed avevo ben presente nella mia testa. Sono partita prima nella mia città, poi in provincia, poi con le città confinanti e nulla… nulla di quello che volevo io e che mi soddisfava!
Volevo evitare con tutte le mie forze la paura dei medici, dei dentisti e dei loro strumenti, del rumore che fanno e che si sa, accomuna le paure un po’ di tutti, grandi e piccoli.
Poi tra le mille ricerche ho trovato i fantastici ‘Super Poteri’ , un sistema studiato con la collaborazione di dentisti e pediatri che ‘trasforma’ gli strumenti degli specialisti in pozioni magiche.
Soluzione creata dalla startup Brave Potion che comprende materiali (fisici e digitali), che permettono di vincere la paura e vivere la seduta dal dentista come un nuovo gioco da scoprire… il problema è che l’esperienza è stata così positiva, che mi chiedono di tornarci ogni settimana per vedere quale magia possono fare.
Ogni volta che i bambini hanno la visita, ricevono in regalo delle carte che tramite una semplice App sul cellulare, da la possibilità di diventare un nuovo personaggio e crearsi nuovi amici.
 I bambini ne sono entusiasti e la faccia di Matteo ne è una chiara prova , a tal punto da trasmettere pure a me tanto coraggio.
Gli studi medici che aderiscono all’iniziativa sono presenti sul sito http://bravepotions.com/superpoteri/genitori/ e sempre qua ci sono tante altre informazioni tecniche in più, che posso essere utili.
famiglia, family blog, lifestyle blog, Uncategorized

certi legami…

marzo 11, 2017
rapporto con i nonni

E succede che mentre sono al lavoro, verso le 17.00, ricevo un messaggio sul cellulare… una foto!

Succede altre volte, che mentre sono sempre al lavoro, ricevo un altro messaggio… un messaggio vero, un messaggio con parole di conforto in cui anche solo un ‘è tutto ok, sono sereni e felici’ ti cambiano le ultime ore in ufficio.

Sono i messaggi dei nonni, che ci tranquillizzano, che giocano e faticano, che se la spassano e sudano!!!

I nonni sono gli stessi genitori, che mentre a me e mia sorella vietavano cose, le stesse le concedono ai 4 nipotini… ma non è un vizio, è solo un cambio rapporto, un passare del tempo differente.

nonni

Mentre io e sister dovevamo mangiare quello che veniva cucinato, i 4 nipoti (se sono assieme al tavolo) hanno 4 piatti diversi ‘ eh, ma sai!! hanno gusti differenti’.

E non sia mai che manca poi il dolcetto fresco da pasticceria  ed il pane del forno che a loro piace tanto: merende come fossero a un pranzo di nozze, e frigo che non si chiude per una cena, così da avere la certezza che qualcosa poverini, questi nipotini provati, che pesano più di me (eh ce ne vuole !) la troveranno bene.

I nonni, sono sempre quelli che mentre io e sister potevamo aprire i rubinetti solo per lavarci (eh guai se spruzzavamo acqua), riempiono la vasca all’orlo per lavare i nipotini che si sono docciati un’ora prima… ‘eh ma sai, fanno la voglia di fare un bagnetto con calma, e poi FORSE hanno sudato’… e hanno saponette ben distinte, una a nipote, differenti per disegno e colore, con 50 asciugamani sparsi per il bagno a bambino:  uno a testa per le mani, uno a testa per i piedi, uno a testa per il corpo, uno a testa per i capelli. In pratica ci sterilizzano i bambini questi nonni… recuperiamo i bambini dopo 2 ore e li trovo con cambio pelle tutti bianchini da quanto sono stati lavati, felici di sprizzare, di giocare e far scivolare saponette ovunque.

nonni rapporto

I nonni sono quelli che vietavano a me e sister di entrare nella loro camera a giocare, rigorosamente un obbligo da rispettare. E che ci hanno ripetuto forse 50.000 volte (seppur senza successo) che il letto era fatto solo per dormire. I nipoti invece, hanno via libera ad ogni stanza della casa, soprattutto alla loro camera da letto dove vengono invitati a giocare sotto le coperte, dove hanno il consenso di nascondersi, disfare il letto e saltarci sopra.

Sono quelli che si fanno spazzolare i capelli (i pochi rimasti 🙂 ) con frange e ciuffi sparati e si fanno trasformare nei Trolls… sono quelli con le mollette da stendere ovunque, o che fanno i pagliacci per divertire.

L’amore dei miei genitori, l’ho sempre sentito… mi è stato detto infinite volte e percepito da gesti e da sguardi.

Con i nipoti non smettono di dirlo, ed è un amore che mi sembra diverso nella spensieratezza che a volte hanno nel giocarci assieme, in cui riescono a rendere unico il loro rapporto. Mi sembra che con loro riescono finalmente a godersi gli istanti passati assieme, forse frutto della consapevolezza che questi momenti non saranno  infiniti, e con quell’esperienza di vita che solo un nonno può avere.

Sono quelli che durante le due settimane di vacanze estive, dicono che in 2 settimane i bambini sono cresciuti e che siamo stati via troppo 🙂

Sono loro che lasciano un eredità di conoscenza e ricordi infinita, sono per i bambini un punto di sostegno preziosissimo…

E li guardo parlare, giocare, buttarsi a terra e fare ciò che non sempre hanno fatto con me e concedere ciò che a me non è stato concesso… e ne sono felice. Felice che si sono costruiti questo amore attorno a loro, felice per i miei figli che hanno altri punti di riferimento oltre a noi, e che non passa giorno in cui il loro cuore è aperto a dire a un TI VOGLIO BENE in più.

Sono uno dei beni più preziosi al mondo <3

 

alimentazione bambini, bambini, cucina bambini, famiglia, family blog, il mondo dei bambini, lifestyle blog, Uncategorized, weekend bambini

Laboratori di cucina per bambini (e non solo) a Dolce Casa Cameo

febbraio 25, 2017
dolce casa cameo

Ieri abbiamo avuto la fortuna di essere ospiti di Dolce Casa Cameo, potendo così portare a termine una nuova bellissima esperienza.

Alle 9.30 avevamo appuntamento presso la sede della Cameo a Desenzano del Garda (Brescia) e appena usciti dall’autostrada, a poche centinaia di metri, abbiamo subito trovato gli stabilimenti della fabbrica color vaniglia (e già da qua partivamo benissimo), e subito adiacente  la sede di ‘Dolce Casa Cameo’ cioè lo spazio interattivo di Cameo che apre le sue porte a famiglie e scuole.

dolce casa cameo

 

dolce casa cameo

Appena scesi dall’auto i bambini hanno subito iniziato a giocare all’esterno con i budini ‘giostra’ e con la mucca MU MU.

Poi siamo stati accolti dal loro personale: la guida di questo incontro (Alessandro) e la pasticciera Giuliana, una squadra veramente preparata e valida.

Mentre Alessandro ci spiegava dove porre giacche, borse e ci offriva caffè e Ciobar  io ero già a bocca aperta perchè avevo capito l’organizzazione e quello che ci avrebbe aspettato.

ciobar

Ci siamo quindi riuniti attorno al grande tavolo, assaporando un primo dolce assaggio della giornata e pulendo qualche ‘baffo’ che il Ciobar ha lasciato sui bambini.

Poi tramite la proiezione di un video ci è stata fatta una presentazione della società, per nulla pesante ma addirittura piacevole, che ha catturato anche l’attenzione dei bambini presenti…. da qua mi si è aperto un mondo.

dolce casa cameo

Avevo osservato infatti che all’estero  (cosa che ho notato soprattutto in Turchia), sulle confezioni era presente la scritta dr.Oetker, ma mai sono andata a fondo a questa storia: il  Dr. Oetker era veramente un dottore, più precisamente un farmacista che ha fondato l’azienda nel 1893 ed è è stato l’inventore della commercializzazione di bustine con il giusto quantitativo di lievito per un Kg. di farina. Eh si, perchè prima, se si voleva cucinare un dolce si andava in farmacia e si chiedevano gli ingredienti e questi venivano dati all’incirca, ed il dolce non era mai perfetto. Nel 1953 in Italia cambiò il nome da Dr.Oetker a Cammeo (si non è un refuso, ma proprio con due emme) e dal 1985, per semplificarne ulteriormente la pronuncia è diventata l’attuale Cameo.

Prima di prendere le nostre postazioni, siamo andati in bagno a lavarci le mani e io avrei quasi potuto terminare la mia gita già qua: 8 lavandini (1 a postazione), con una cura eccelsa nella pulizia e nelle esigenze dei bambini. Matilde non voleva più uscire, scioccata dal fatto che ci davano pure gli elastici per capelli per legarli prima di cucinare.

dolce casa cameo

Ma poi, il nostro spazio in cucina ci attendeva, con grembiuli, cappello da chef, ricetta personalizzata con i nostri nomi e varie terrine, ingredienti e attrezzi da cucina.

Giuliana ci ha spiegato i vari passi da rispettare per realizzare la nostra ricetta e abbiamo seguito ogni sua parola per riuscire a portare a termine nel miglior dei modi il compito che ci era stato assegnato. Io con Matilde e Ajlan con Matteo, dove i maschietti di casa  ci spiavano per non rimanere indietro e non essere da meno… poi abbiamo decorato e messo in teglia i nostri biscotti (oltre ad aver appreso tanti piccoli segreti della cucina) ed infornato nel forno che ci era stato assegnato e che riportava l’etichetta con i nostri nomi.

dolce casa cameo

 

AJLN7296

 

AJLN7294

 

AJLN7293

 

AJLN7292

 

AJLN7297

 

dolce casa cameo

 

AJLN7308

 

AJLN7300

 

AJLN7334

 

AJLN7316

 

AJLN7320

 

AJLN7328

 

AJLN7345

 

AJLN7398

 

AJLN7422

 

AJLN7444

 

dolce casa cameo

Durante la cottura abbiamo fatto un piccolo giretto alla scoperta dei nuovi prodotti lanciati sul mercato da Cameo (eh quanti ce ne sono….) e poi ci ha atteso una gustosa ‘merenda’ di pizze,  pizzette, cheesecake e mini krapfen. I bambini hanno perfino potuto disegnare, colorare e progettare nuovi dolci che sono stati imbucati nel ‘forno magico’ pronti per essere presi in considerazione come nuove idee da parte dell’azienda: e chissà che un giorno non troveremo al supermercato la torta alla menta con le stelline alla fragola, frutto dell’immaginazione di Matteo.

Non ho fatto in tempo a girarmi che ho trovato i bambini con altri baffi di Ciobar : Giuliana è veramente troppo disponibile e con Alessandro ci hanno offerto tantissime cose.

Poi i nostri dolcetti sono stati sfornati e con una cura estrema, i bambini li hanno riposti all’interno della confezione che ci è stata consegnata (ma pochi ne sono rimasti fino all’arrivo a casa).

Abbiamo condiviso una giornata molto diversa, in cui la passione per la cucina che ci accomuna a tutti e 4 (eh si, pure i bambini) ci ha spinti a metterci in gioco assieme ad altre famiglie provenienti da diverse località, per vivere un’esperienza coinvolgente e da ricordare.

Un laboratorio che tiene impegnate circa due orette, ma vista l’ottima organizzazione sono ore che volano e che non bastano: i bambini hanno pure fatto la spesa pur di non uscire e restare ancora un pò a godersi di quella struttura così perfetta.

Tutte le novità riguardanti questo progetto e ogni fattibile esperienza  sono visibili dal sito www.dolcecasacameo.it  dove si può prenotare direttamente quella più adatta alle proprie esigenze di gusti e/o età.

I piccoli apprendisti pasticceri sono stati bravissimi e tutti assieme abbiamo scoperto  un luogo  magico dove ci siamo sentiti immediatamente come a casa, avvolti dal calore domestico.

Io amo la cucina, ed è uno dei luoghi che più amo: questa volta ho potuto avere gli spazi che ho sempre desiderato, condividendo questa passione assieme ad altre mamme e papà ma la ricetta più bella ce la siamo portati a casa: tante risate e sorrisi, e felicità che sprizzava dagli occhi. Seguire le passioni di tutti è difficile, ma indispensabile per mantenere l’armonia  ed è in questi momenti di condivisione che non importa più il risultato finale ma la voglia di fare nuove esperienze assieme.

Photo: Fotokam

Location: Cameo 

ciobar

 

#cameo #dolcecasacameo

bambini, family blog, il mondo dei bambini, scuola bambini, Uncategorized

Non è sempre il voto quello che conta…

febbraio 19, 2017
PRIMO GIORNO DI SCUOLA

Esattamente un anno fa ci trovavamo ad affrontare una scelta che (seppur a molti sembrava banale) era per noi un punto di discussione quotidiano. Mi ricordo ancora che avevo perfino diviso un foglio in due, per mettere sulla bilancia aspetti positivi e negativi di questa scelta… era l’iscrizione della scuola elementare di Matteo.

Dividerlo dal suo gruppo di amici , o dargli la possibilità di crearsene uno nuovo? Si sarebbe sentito solo? e nel momento di sconforto chi l’avrebbe rassicurato?

Stare al piano di sopra rispetto alla classe materna della sorella, in una struttura comunque conosciuta e semplificandoci anche il momento dell’accompagnamento al mattino, oppure dargli la possibilità di una struttura con mezzi più idonei ed avanzati ? e le maestre???

insomma una paranoia durata mesi: e poi la decisione che assieme ce l’avremmo fatta a superare il cambiamento.

primo giorno di scuola

A Settembre nel tuo primo giorno di scuola eri emozionatissimo: felice di varcare il cancello ‘dei grandi’, di imparare giochi nuovi. Per mesi hai sognato il parco della scuola e ogni volta che ci dicevi ‘avete visto che parco ha quella scuola, sapete che corse che mi farò!!! ‘ noi non abbiamo mai avuto il coraggio di dirti che non sapevamo quanto lo avresti vissuto quel parco, perchè c’era un banco che ti aspettava all’interno e che avresti dovuto imparare a stare pure fermo.

Continue Reading…

famiglia, family blog, lifestyle blog, Uncategorized, vacanze bambini, viaggi bambini, weekend bambini

Walters – Moda – Istanbul – ecco cosa mi manca…

ottobre 21, 2016
Walters Coffee Roastery

Una delle cose che mi manca di più di Istanbul, è il vivere la città… il non andare in paranoia se alle 15.00 non ho ancora pranzato, la mancanza di preoccupazione totale di dove posso fermarmi se mi viene sete, e dove riposarsi per mezz’ora o per ore intere dentro a locali senza che nessuno mi cacci perchè è fnito il tempo della mia consumazione. Istanbul ne è piena di questo locali ed ogni strada è da scoprire… ed è bastato che i bimbi ci hanno chiesto ‘ci fermiamo a bere qualcosa?’ che siamo entrati esattamente nel locale che era davanti a noi. E la fortuna ci ha fatto entrare da Walters Coffee Roastery nel quartiere di Moda, dal concept originale, unico, moderno e accogliente. Abbiamo vissuto il locale, curiosando tra i gadget che producono (t-shirt, tazze, ecc…), assaporato i loro caffè di gusti diversi e un pò ‘fusion’. Un modo diverso di percepire il tempo libero, il relax, il lavoro e lo studio. Connessione wifi per tutti, ampi spazi, ed ambientazioni. Logicamente i miei gnomi hanno dovuto provare tutto e sono entrati nel vivo del locale, ma a chi non ne verrebbe voglia?

2016-09-06_0005 2016-09-06_0008 2016-09-06_0001 2016-09-06_0006 2016-09-06_0009 2016-09-06_0010 2016-09-06_0011 2016-09-06_0003 2016-09-06_0002 Walters Coffee Roastery

 

family blog, lifestyle blog, Uncategorized, vacanze bambini, weekend bambini

Basta… basta con i soliti posti!

agosto 17, 2016
basta instanbul

Ci sono posticini e posticini… e poi c’è Basta!

Basta si definisce uno Street Food Bar, ma per me è molto di più. A Istanbul, nel quartiere di Kadikoy, Kaan e Derin hanno deciso di aprire questo posticino dopo aver lasciato la  cucina stellata all’interno di  rinomati ristoranti della città. Il loro incontro però è avvenuto in ristoranti Michelin francesi: questa storia ha dell’incredibile ed è frutto di volontà e conoscenza. Continue Reading…